Casa di spiritualità lanteriana: ritiri, preghiera, formazione
e informazione cattolica degli Oblati di Maria Vergine

Cerca un Sito Cattolico


Liturgia del giorno

Lourdes 2017, tema pastorale:

Stupore per quanto Dio compie. Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente (Lc 1,49)

Pellegrinaggio della Comunità lanteriana ad aprile 2017


.




Le singole liturgie sono provvisoriamente gestite dalla vecchia struttura del sito, quindi potranno essereci malfunzionamenti dei link. Nel caso usare le barre di navigazione del browser

Indicazioni per la recita della Liturgia delle Ore

La Liturgia delle ore è basata soprattutto sui salmi, preghiere antiche meditate già dal popolo ebraico e dai primi cristiani.

La Chiesa ha strutturato la Liturgia delle Ore in modo da essere pregata da tutti i consacrati nello stesso modo, al fine di unire tutta la Chiesa in un’unica orazione unanime. Pregare le Ore non significa dunque “solo” entrare in comunione con Dio, ma con tutta la Chiesa, dato che quel giorno il Papa, il Vescovo, i sacerdoti, i religiosi ed i diaconi pregano gli stessi salmi e meditano le stesse letture. Qui troviamo un breve approfondimento ad opera della Congregazione per il culto divino

Certo, c’è qualche eccezione, magari perché il fondatore di una congregazione è ricordato in modo solenne dai suoi membri mentre per gli altri rappresenta una memoria facoltativa, oppure perché la riduzione in un solo volume per i laici ha comportato necessariamente qualche taglio, ma non sono certo un’antifona diversa o un’orazione presa da un comune al posto dell’orazione propria a cambiare lo spirito profondamente comunitario della celebrazione.

 

Dal punto di vista dell’organizzazione dell’anno liturgico, le Ore seguono il calendario, dividendosi in tempi forti (Avvento, tempo di Natale, Quaresima e tempo di Pasqua) e tempo ordinario. Solennità e feste di Cristo, della Vergine e dei santi sono ricordati nel Proprio del Tempo.

I tempi forti seguono la struttura liturgica, il tempo ordinario si compone di un ciclo di 4 settimane, terminate le quali si riprende dalla prima settimana. Un calendarietto liturgico è di grande aiuto per seguire l’andamento dell’anno e non dimenticare ricorrenze importanti

 

L’organizzazione della giornata è invece così composta:

 

Invitatorio: sempre uguale nel corso dell’anno, propone la scelta di 4 salmi. Viene recitato appena svegli, e di solito prelude all’Ufficio delle Letture o alle Lodi mattutine. Nei conventi di clausura viene recitato molto presto, a volte anche alle tre del mattino.

 

Ufficio delle Letture: spesso recitato al mattino dopo l’invitatorio, può comunque essere celebrato in qualunque momento della giornata. Nell’edizione per i laici viene di solito omesso, tranne che per le solennità maggiori dell’anno liturgico.

 

Lodi mattutine: vengono celebrate all’inizio della giornata

 

Ora media: si può scegliere fra terza, sesta e nona, celebrate rispettivamente alle 9 del mattino, a mezzogiorno ed alle 3 del pomeriggio. Questi orari sono basati tradizionalmente sui turni di guardia dei legionari romani, ovviamente solo i monaci di clausura riescono ad osservare in modo preciso gli orari.

 

Vespri: da recitare al tramonto. Nelle domeniche e nelle solennità si inizia il giorno prima a recitare i Primi vespri, che sostituiscono quindi i vespri del giorno, e si conclude nel giorno della ricorrenza con i Secondi vespri.

 

Compieta: ultima preghiera della giornata, non è divisa in settimane come gli altri Uffici, ma è settimanale, una liturgia per giorno della settimana.

 

Sul sito si è seguita l’edizione per laici, aggiungendo però l’Ufficio delle Letture, grande fonte di sapere e di riflessione. Si è trattato di un grosso sforzo per rendere disponibile uno strumento di preghiera e comunione, che speriamo sia di aiuto a tanti.

Grazie, come sempre, a quanti ci segnaleranno errori e mancanze.

Solennità del Signore nel Tempo Ordinario

(SS Trinità - SS Corpo e Sangue di Cristo - Sacratissimo Cuore di Gesù - Cristo Re)